Libera Scrittura

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie Personaggi miei perdonatemi - Un appello

Personaggi miei perdonatemi - Un appello

E-mail Stampa PDF

Cara Eva, caro Johnny, devo innanzifuffo a voi, che siete i protagonisti del romanzo che sto scrivendo, le mie scuse. Ma non solo a voi, mi devo far perdonare anche da Gavino, Antonio, Maria Grazia, Bustianu il pastore e il frate pazzo del Supramonte, personaggi minori, che a maggior ragione richiedono le mie cure di autore. Scusatemi tutti. Lo so, vi sto trascurando. E' quasi un mese che vi ho abbandonato lì tra le pagine e comprendo bene la vostra noia in attesa di una nuova riga, un nuovo capoverso, magari un piccolo dialogo tra voi. Invece, nulla. Da un mese siete imprigionati nella mia mente, in tutt'altro impegnata che a pensare a voi, poveri miei personaggi. Vi sento confabulare il vostro disappunto sommesso, percepisco il vostro malumore. Ma vi chiedo di avere un po' di pazienza. Vivendo dentro di me, sapete bene che ora sono impegnato nella battaglia civile per promuovere il Sì ai prossimi referendum del 12 e 13 giugno; è una battaglia faticosa, che mi assorbe energie fisiche e mentali. Quando arrivo stanco, la sera, dopo un dibattito o una conferenza, non è che posso pensare a voi, amici miei. Mi appello pertanto alla vostra comprensione: lasciate che ora il mio impegno sia interamente dedicato al mio Paese. Poi, dopo i referendum, vi prometto che tornerò a scrivere. Ad ascoltare le vostre voci e a farle diventare le voci di un romanzo. A presto, personaggi miei. Il vostro autore, Pierluigi

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Settembre 2011 07:02  

Promuovi questo sito su GOOGLE



Banner