Libera Scrittura

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home FAQ - Domande sulla scrittura Sceneggiatura Come si scrive un soggetto per il Cinema?

Come si scrive un soggetto per il Cinema?

E-mail Stampa PDF

Mentre la sceneggiatura deve seguire uno standard preciso, il soggetto ha una forma libera, e può essere considerato il "racconto breve" del film (o fiction) che intendiamo proporre a un produttore.

E' un documento importante, che spesso è lo strumento che fa decidere se mandare o no in produzione la nostra opera.

Per questo dev'essere molto stringato ed estremamente efficace. Può essere di 1,... max 10 pagine.

Si va dunque da una breve sinossi del film a un racconto per esteso della storia. Niente dialoghi. Lo puoi scrivere al presente indicativo (come nella sceneggiatura) o anche al tempo passato, come nei racconti narrativi. In genere, è più frequente l'uso del presente. Non c'è dunque una regola "universale". Però qualche indicazione sì:

Il soggetto deve essere "abbastanza breve" da far capire la storia senza richiedere troppo tempo di lettura, e "abbastanza lungo" per descrivere la storia con sufficiente ampiezza.

In genere, tra 5 e 10 cartelle "classiche" (30 righe di 60 caratteri) si riesce nell'intento; meno di 5 cartelle, è possibile, e diventa una sinossi, un primo "assaggio" della storia, tanto per stuzzicare il produttore.

Oltre le 10 cartelle, rischia di diventare un "quasi-trattamento", che è il racconto esteso del film, che molti produttori chiedono prima della sceneggiatura (in genere è di 30 - 50 cartelle per un film).

Usa il carattere che preferisci (tipo Times, il courier qui non è adatto), abbastanza grande (12 - 14) e con interlinea non "appiccicata" (io uso interlinea 1,5).

La narrazione è libera - può essere un generico "io narrante" in terza persona, o essere narrato in prima personma dal protagonista; può essere in tempo presente (preferibilmente, si usa così nel cinema) o anche al passato, come in letteratura. Ultimamente, va molto di moda il racconto in prima persona con la voce del protagonista, perché dà un effetto più diretto e coinvolgente.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Gennaio 2011 15:28  

Promuovi questo sito su GOOGLE



Banner